Essential Chronology of Virginia Woolf's life

1882
 - Adeline Virginia Stephen nasce a Londra il 25 gennaio, terza dei quattro figli di Leslie Stephen, storico e saggista, e Julia Jackson Duckworth, entrambi al secondo matrimonio. Dal primo marito, Julia ha avuto tre figli, George, Stella e Gerald, che crescono nella casa al 22 di Hyde Park Gate accanto ai figli avuti da Leslie Stephen, Vanessa e Thoby, maggiori di Virginia, e Adrian, nato nel 1883. Dalla prima moglie, Minny Thackeray, Leslie ha avuto una figlia, Laura, mentalmente instabile, presto ricoverata in una clinica.

1895 - 
Il 5 maggio muore la madre, e sarà Stella a prendere le redini della famiglia.

1897 – 
Muore anche la sorellastra Stella e la vita familiare diventa molto cupa, Virginia comincia a tenere un diario. Nel 1899 Thoby si iscrive a Cambridge, dove stringe amicizia con Lytton Strachey, Leonard Woolf, Saxon Sydney-Turner, Clive Bell, che formeranno il futuro «gruppo di Bloomsbury».

1904 – Muore il padre e, dopo una grave depressione, Virginia tenta il suicidio. Nell’autunno i quattro ragazzi Stephen si trasferiscono al 46 di Gordon Square, nel quartiere di Bloomsbury, dove gli amici di Thoby si riuniranno ogni giovedì. Virginia comincia la collaborazione con i giornali e tiene lezioni a una scuola di lavoratori e lavoratrici fino al 1907.

1906
 - Al ritorno da un viaggio in Grecia, Thoby si ammala di tifo e muore. Nel 1907 Vanessa sposa Clive Bell e Virginia e Adrian si trasferiscono al 29 di Fitzroy Square, dove le riunioni intellettuali riprendono con la partecipazione di Maynard Keynes, E.M. Forster e Roger Fry.

1908
 - Comincia la stesura del suo primo romanzo, Melymbrosia, che cinque anni dopo diventerà The Voyage Out (La crociera).

1912
 – Il 10 agosto sposa con rito civile Leonard Woolf, un matrimonio felice e di enorme importanza per lei, per la stabilità emotiva e l’affettuoso sostegno di lui alla sua attività letteraria.

1913
 – Conclude la stesura di The Voyage Out, dopodiché ha un nuovo collasso nervoso e tenta per la seconda volta il suicidio.

1915 – 
Esce The Voyage Out, i Woolf si trasferiscono a Hogarth House, Richmond. Conosce Katherine Mansfield.

1917
 – Fonda con il marito la Hogarth Press, che pubblicherà tutte le sue opere e altre di fondamentale importanza per la cultura del Novecento, come The Waste Land (La terra desolata) di T.S. Eliot.

1919
 – Esce Night and Day (Notte e giorno). Acquista Monk’s House, a Rodmell, l’amatissima casa di campagna nel Sussex. Scrive i racconti che verranno raccolti in Monday or Tuesday (Lunedì o martedì), 1921.

1922
 –Jacob’s Room (La stanza di Jacob) viene pubblicato in contemporanea in Gran Bretagna e negli Stati Uniti: è lo stesso anno di pubblicazione dell’Ulisse di Joyce e di The Waste Land (La terra desolata) di Eliot. In dicembre incontra Vita Sackville-West.

1924 – Virginia e Leonard si trasferiscono a Londra, al 52 di Tavistock Square.

1925
 – Escono Mrs Dalloway (La signora Dalloway) e The Common Reader (Il lettore comune), comincia la stesura di To the Lighthouse e intensifica l’appassionata amicizia con Vita Sackville-West, che sconfinerà anche nell’amore.

1927
 – Esce To the Lighthouse (Al faro), e comincia a scrivere Orlando, ispirato e dedicato a Vita Sackville-West.

1928
 – Esce Orlando e tiene due conferenze per due college femminili a Cambridge, che confluiranno in A Room of One’s Own (Una stanza tutta per sé) 1929.

1931 – 
Pubblica The Waves (Le onde), che si rivela un notevole successo.

1937
 – Esce The Years (Gli anni), con grande successo anche di vendite. Julian Bell, primogenito di Vanessa, partecipa alla guerra civile spagnola (1936-38) come conducente di ambulanza, e muore. Compone Three Guineas (Tre ghinee) fondamentale riflessione sul rapporto tra la guerra e le donne, pensato in ideale continuazione con A Room of One’s Own.

1938
 – Pubblica Three Guineas (Tre ghinee), e comincia a lavorare all’ultimo romanzo, Between the Acts.

1940 – 
Esce Roger Fry: A Biography (Roger Fry). Per sfuggire ai bombardamenti su Londra i Woolf si rifugiano nella casa di campagna

1941
 – Il 26 febbraio finisce la stesura di Between the Acts, ma le sue condizioni mentali sono sempre più critiche, è convinta di poter nuovamente impazzire. Scrive una lettera a Leonard e una a Vanessa e, il 28 marzo, si getta, con una pietra in tasca, nel fiume Ouse.