Ritratto della scrittrice da giovane

È appena uscito per Utet Ritratto della scrittrice da giovane, un volume che raccoglie le lettere giovanili di Virginia Woolf (dal 1896-1912), per la prima volta tradotte in italiano e con un saggio introduttivo di Nadia Fusini

Vi regaliamo un piccolo estratto dell'introduzione di Fusini:
Negli anni che vanno dal 1896 al 1912, Virginia, che è nata nel 1882, è prima un’adolescente, sviluppa poi in una giovane ragazza e nel 1912 infine diventa una donna vivace, allegra, divertita, a volte annoiata, per lo più manifestamente eccitata, travolgente nella sua ironia, e spiritosa, altre volte malinconica, afflitta com’è da dolori e lutti che l’esistenza non le risparmia. Sono la sua iniziazione alla vita, al ritmo alternato di gioia e dolore che ne segnano il tempo. C’è molta gioia, eccitazione, tenerezza e felicità, e c’è molta bellezza; ma c’è anche molta angoscia e molta apprensione e molta infelicità nell’esperienza del vivere. Virginia Stephen sente la gioia e soffre il dolore e cresce.